CRACCO IN GALLERIA – Milano

Dopo una serie di rinvii, a febbraio dovrebbe essere la volta buona per Cracco in Galleria. Ex spazio Mercedes, 1000 metri quadri distribuiti su cinque piani, 4 cucine: il progetto di Cracco è ambizioso.

L’enoteca è nel seminterrato, “proprio sotto i piedi di migliaia di persone che ogni giorno passeggiano”. Al piano terra si stanno ultimando il caffè con bistrot, proposta gastronomica che spazia dalla piccola colazione al lunch, dall’aperitivo alla cena oltre al dopocena della Scala, e la pasticceria curata del pastry chef Luca Sacchi, oggi secondo di Cracco, con un angolo per la cioccolateria.

Al primo piano vi aspetta il vero ristorante, con 50 coperti, e al piano superiore il “salone delle feste”, spazio riservato a ricevimenti e eventi speciali. L’ingresso principale si trova in galleria, quello per gli eventi privati sul retro, con accesso da via Silvio Pellico e ascensore indipendente per salire all’ultimo piano.